Menu Pagine
TwitterRssFacebook
Menu Categorie

Pubblicato da il 2 Nov 2014 in Storia | 0 Commenti

La depersonalizzazione e l’inciviltà (E. J. Leeds)

 

In una guerra che durò tanto a lungo, il soldato di linea divenne ‘enigmatico nei confronti di se stesso’ e straniero a ‘uomini e cose’ della sua precedente esistenza; l’adattamento a vivere nella Terra di nessuno, al di là delle categorie e dei valori consueti della vita sociale, familiarizzò il fante al disordine e alle potenze altre che si celavano dietro la rispettabile esistenza civile.

E. J. Leeds, Terra di nessuno. Esperienza bellica e identità personale nella prima guerra mondiale, Il Mulino, 1985, p. 53

 

Pubblica un Risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *