Menu Pagine
TwitterRssFacebook
Menu Categorie

Pubblicato da il 16 Mar 2016 in Frammenti | 0 Commenti

Raccontare un’altra morte (Wu Ming I)

Raccontare un’altra morte (Wu Ming I)

 

La Grande guerra portò sterminate masse di persone a contatto diretto con una morte che, nelle sue vere circostanze e modalità, non era divulgabile né raffigurabile, troppo sconveniente e demoralizzante raccontare una guerra inzuppata nel sangue, nel pus, nella melma di stronzi, fatta di schifo, liquami, odori nauseabondi, cibo marcio, vomito e promiscuità forzata, vissuta tra cadaveri in putrefazione, per poi morire nella maniera meno plastica e più antiestetica possibile, cercando di raccogliere le viscere urlando come cani sotto il sole o nelle foschie della notte.

Una morte così non poteva essere raccontata.

Ne andava raccontata un’altra.

Wu Ming I, Cent’anni a Nordest, Rizzoli, 2015, p. 154-155

 

Pubblica un Risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *